fondo bottiglia concavo

Perché il fondo della bottiglia di vino è concavo?

Dice che il diavolo sta nei dettagli… che hanno sempre una ragione e un senso. Ci siamo chiesti perché il fondo della bottiglia del vino non sia piatto ma invece concavo. Vediamone assieme le ragioni, in tre domande e altrettante, semplici, risposte.

La bottiglia è il recipiente di vetro di diversi colori, forme e spessori dentro il quale il vino riposa anche per anni. Soprattutto per i vini da lungo affinamento, le si affida una grande responsabilità: favorire la perfetta evoluzione del prezioso liquido, con i suoi colori, i profumi e i sapori che tanto ce lo fanno amare. Vediamo perché il fondo della bottiglia di vino è concavo.

1. Quando si è iniziato a usare il fondo rientrante nelle bottiglie di vino?

La pratica di adottare il fondo rientrante della bottiglia è molto antica, le prime testimonianze risalgono al IV secolo d.C.

2. Ci sono eccezioni al fondo rientrante delle bottiglie di vino?

Lo Champagne Louis Roederer "Cristal", creato nel 1876 per Alessandro II, zar di Russia dal 1855 al 1881: gli zar avevano una grandissima passione per i vini di questa casa e aveva richiesto che la bottiglia fosse trasparente e avesse il fondo piatto. Temeva che nel fondo a campana della bottiglia, o al suo interno, qualcuno potesse nascondere qualcosa per assassinarlo.

3. Quali sono le ragioni del fondo delle bottiglie, concavo?

  • In passato, le bottiglie venivano prodotte a mano e lavorate con la soffiatura: all’estremità si sviluppava una rotondità che veniva spinta verso l'interno, assumendo la nota forma concava, che dava stabilità alla bottiglia.
  • Oggi le bottiglie di vetro sono di produzione industriale, ma la forma concava della tradizione è mantenuta perché svolge un ruolo importante: il fondo curvo favorisce la raccolta degli eventuali depositi in uno spazio più contenuto, evitando che i residui si disperdano nel bicchiere una volta versato il vino. Nel caso in cui ci siano fondi, con l’aiuto del decanter infatti si può servire il vino senza metterli troppo in circolazione.
  • Fateci caso: il fondo concavo è più accentuato nel caso dello Champagne: ne migliora, infatti, la capacità di attutire gli urti e rende la bottiglia più resistente alla pressione che si sviluppa all'interno durante la presa di spuma.
  • Il fondo concavo permette anche di raffreddare le bottiglie più velocemente: a contatto con il ghiaccio, il vino cala di temperatura più rapidamente rispetto a un ipotetico fondo piatto, per via della maggiore superficie di contatto tra la bottiglia e il ghiaccio stesso. 
  • E infine il fondo concavo facilita il servizio del vino perché aiuta il gesto di versare il vino. Inserendo il pollice nell’incavo, il servizio diventa più agevole e si evita anche di riscaldare la bottiglia, provare per credere. Cin cin!