Il Capitano | Fausta Mansio Consiglio

Prezzo scontato€27,00


DENOMINAZIONE: Terre Siciliane IGP

TIPOLOGIA: rosso

UVAGGIO: Nero D'Avola 90% Cabernet Sauvignon 10%

PROVENIENZA: Italia, Sicilia

EVOLUZIONE: 4-5 anni

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 18° C

BICCHIERE CONSIGLIATO: calice ampio

VOLUME IN ALCOL: 13% vol.

FORMATO: 75 cl


IL VINO

SPECIFICHE TECNICHE

FRESCHEZZA: ◼︎◼︎◼︎◼︎◻︎
CORPO: ◼︎◼︎◼︎◼︎◻︎
SAPIDITÀ: ◼︎◼︎◼︎◼︎◻︎
MORBIDEZZA: ◼︎◼︎◼︎◼︎◻︎
TANNICITÀ: ◼︎◼︎◼︎◼︎◻︎


LE NOTE DEI NOSTRI SOMMELIER

👁 Di un rosso rubino carico;

👃🏻 al naso esprime i sentori tipici del Nero d'Avola: fiori secchi, spezie, amarena, more, lamponi, pepe nero e tabacco;

👄 in bocca è fresco, avvolgente e tannico, con continui rimandi alle spezie e alla frutta rossa.


ABBINAMENTO CONSIGLIATO

Questo vino rosso, ottenuto dalle migliori uve, si abbina perfettamente a piatti dal sapore ricco, di corpo e anche dotati di una certa grassezza. Provalo per esempio con ossobuco, vitello con fagioli e pomodori, brasati e arrosti.


AFFINAMENTO

Dopo la vendemmia manuale, le uve vengono immediatamente portate in pressaia. Qui vengono selezionate e accuratamente selezionate. La fermentazione avviene in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Alla fermentazione seguono alcuni mesi di affinamento sulle fecce fini prima dell'imbottigliamento finale.


TERRITORIO DI PROVENIENZA

TERROIR

La Sicilia è la regione più a Sud dell'Italia, nonché la più grande isola del Mediterraneo. Intorno ci sono varie isole di origine vulcanica, mentre la parte orientale è caratterizzata dalla presenza dell'Etna. È una regione prevalentemente collinare (per il 61,4% del territorio), mentre per il 24,5% è montuosa e per il restante 14,1% è pianeggiante (la pianura più grande è quella di Catania). Furono i Greci nel VIII sec. a.C. a diffondere qui la coltivazione della vite: con l’introduzione dell’alberello egeo i siciliani divennero esperti conoscitori delle tecniche di coltivazione della vite. I vini siciliani furono apprezzatissimi anche nell’antica Roma.

Il clima è prevalentemente mediterraneo, dalle calde estati e miti inverni. Nella zona costiera invece, è subtropicale. Il clima, in presenza dei rilievi di alta collina, dai 500 metri s.l.m., dell'interno si presenta più mite e con notevoli diminuzioni nelle temperature medie.

Dal punto di vista geologico, la regione siciliana appartiene alla placca africana. L'unica eccezione è per la parte Nord orientale, quella di Messina, che appartiene a quella eurasiatica, costituita dalla Catena Appenninico-Maghreibide. Lo scorrimento della placca africana sotto quella euroasiatica ha determinato la creazione dei rilievi montuosi dell'isola, e la presenza di frequenti attività sismiche, le cui cause sono sia tettoniche sia vulcaniche.

Le uve della regione sono nero d’avola, syrah, sangiovese, perricone, cabernet sauvignon, merlot e pinot nero; tra i bianchi ci sono inzolia, catarratto, grillo, chardonnay e pinot bianco.

La denominazione Sicilia DOC è stata invece istituita nel 2011, a partire dalla precedente Sicilia IGT, per promuovere e preservare le varietà di uve autoctone dell’isola, e valorizzare la storia e la qualità del vino dell’isola. La DOC Sicilia è focalizzata sui vini siciliani bianchi e rossi che hanno un profondo legame con il loro territorio di origine. La denominazione comprende tutto il territorio della regione e quando è indicata in etichetta l'uva implica che almeno l’85% della massa provenga dalla vinificazione della varietà riportata.


CANTINA

Nata dalla passione di Fausto per il vino e dal suo ambizioso progetto di recupero di una delle più storiche produzioni vinicole siracusane nel 1999, oggi l'eredità di quel sogno è celebrata con orgoglio dal figlio Olaf.

Attraverso la dedizione alla coltivazione biologica, finalizzata a preservare al meglio il prezioso terroir argilloso della Val d'Anapo, l'azienda ha conseguito risultati eccezionali.

In particolare, il Moscato di Siracusa, gioiello della regione, è stato riportato alla sua purezza e naturalità originarie, offrendo un'espressione autentica e vibrante del territorio. Con una superficie vitata di 7 ettari, l'azienda continua a tramandare con passione e impegno la tradizione vinicola della zona, mantenendo viva la memoria delle sue radici e il rispetto per la terra che la nutre.


Customer Reviews

Be the first to write a review
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)