Fiano Costacielo Colli Di Salerno Anfora | Lunarossavini

Prezzo scontato€17,00

Bianco
Campania (IT)
IGP Colli di Salerno
Fiano 100%
Degustalo entro 4 anni
13% vol.

Produzione e affinamento

Da un vigneto con suolo argilloso posto a 180 metro sul livello del mare, con esposizione est-ovest. Vendemmia a fine agosto a metà settembre.

Fermentazione in acciaio a temperatura controllata.
Affinamento di 6 mesi, per il 50% della massa in anfora, per il 25% in barrique e per il restante 25% in acciaio.

Analisi organolettica

Esame visivo

Di un bel colore dal giallo paglierino intenso.

Esame olfattivo

Al naso è fine e intenso ed esprime note fruttate di mandarino, albicocca, pera, ananas, pesca e agrumi, aprendosi nel corso dei minuti a sentori di pino silvestre.

Esame gustativo

In bocca è fresco e sapido, con bei ritorni fruttati. Lungo il finale, equilibrato e piacevolissimo.

Indice contenuti

Dal vigneto alla tavola: scopri il nostro vino

Pronti per un viaggio alla scoperta del Fiano Costacielo Colli Di Salerno Anfora | Lunarossavini? Ora ti porteremo ad approfondire ogni aspetto di questo vino eccezionale attraverso tre sezioni chiave:

Cantina

Vieni a conoscere la storia e i valori della cantina che con passione coltiva e trasforma le uve in vino

Territorio

Immergiti nella terra che dà vita a queste uve uniche, scoprendo il clima e il terroir che influenzano il suo carattere

Abbinamenti

Ottieni consigli esperti sugli abbinamenti perfetti che esalteranno sia il vino sia il tuo pasto

La cantina

Paese: Italia

Regione: Campania, Salerno

Ettari vitati: 5

Lunarossavini

Lunarossavini è la piccola cantina campana che, unendo la fedeltà alla tradizione a un’inesausta e innovativa voglia di sperimentare, sta facendo conoscere al mondo il grande terroir dei Monti Picentini, nel salernitano: un vasto parco regionale sull’Appennino campano, con due oasi protette dal WWF.
I vigneti e la cantina si trovano in questo splendido territorio, situato nell’entroterra ma influenzato dalle brezze marine del vicino golfo di Salerno e salvaguardato con grande amore e attenzione secondo i principi di una produzione vinicola a bassissimo impatto ambientale.

Lunarossavini

Mario Mazzitelli è il proprietario e l’enologo di Lunarossavini, aiutato dall’enologo Fortunato Sebastiano: entrambi sono determinanti per raggiungere i grandi vertici qualitativi della cantina. La missione è valorizzare i vitigni autoctoni, fiano e aglianico su tutti, non risparmiando sperimentazioni con vitigni internazionali e cercando anche nuove strade di vinificazione (tra cui la macerazione sulle bucce e l’affinamento in anfora). I vini della cantina Lunarossa esprimono passione, entusiasmo e creatività.

Regione e territorio

Tradizione millenaria, coltivazione tradizionale e valorizzazione delle varietá autoctone e dei terroir

Campania

Tradizione millenaria, coltivazione tradizionale e valorizzazione delle varietá autoctone e dei terroir

Campania

Tradizione millenaria, coltivazione tradizionale e valorizzazione delle varietá autoctone e dei terroir

Campania

La viticoltura in Campania affonda le radici nella tradizione greca, quando numerosi vitigni oggi considerati autoctoni furono introdotti dagli ellenici. L’oidio e la fillossera arrivarono più tardi che altrove, ma i danni furono ingentissimi e la strada della qualità venne imboccata solo a partire dagli anni '80.
Recentemente i vini Campani registrano incredibili successi grazie ad una produzione caratterizzata da un'agricoltura di tipo tradizionale, con una forte attenzione alla salvaguardia dell'ambiente e alla sostenibilità. Molte delle aziende vitivinicole campane sono a conduzione familiare e producono vini di alta qualità in piccole quantità.

In generale, la viticoltura campana è caratterizzata da una grande varietà di terroir e varietà autoctone, che danno origine a vini di grande qualità e personalità, ognuno con le sue caratteristiche uniche Per molti anni l’imponente Taurasi DOCG è stato l'unico vino l’unico vino ad essere insignito della DOCG, ma dal 2003 sono state riconosciute anche il Greco di Tufo DOCG e il Fiano di Avellino DOC e dal 2011 anche l'Aglianico del Taburno si fregia della menzione. Nel resto della regione si contano anche 15 DOC e 10 IGT.

Salerno

La provincia di Salerno è estremamente interessante dal punto di vista vitivinicolo: all’interno dell’area protetta stanno alcune delle più importanti cantine della Campania. Cantine che nel volgere di pochi anni hanno raggiunto notorietà internazionale e un livello qualitativo importante.

La vegetazione ha un ruolo cruciale per l’ecosistema, infatti il Monte Tuoro, nella parte più alta, è caratterizzato dalla presenza dominante dei faggi,mentre man mano che si scende si fanno strada castagni, cerri e aceri di montagna; altro aspetto non secondario è la presenza di numerose sorgenti che danno luogo a corsi d’acqua che in gran parte giungono fino a valle. Le vigne, quindi, si integrano in questo ambiente e ne traggono tutti i benefici.
In provincia di Salerno ci sono queste denominazioni: PaestumIGT e Campania IGT.

La provincia di Salerno è un gioiello vitivinicolo, con alcune delle cantine più importanti della Campania

Abbinamenti e piatti consigliati

Abbinamento per concordanza

Un Fiano di medio corpo, profumato e intenso, che va abbinato per analogia con piatti di altrettanto carattere e intensità aromatica, non troppo strutturati.

Abbinamento per contrasto

La bella nota sapida di questo Fiano affinato in anfora può essere abbinata con soddisfazione per contrasto, giocando con una leggera tendenza dolce del piatto.

Si abbina bene a

Risotto alla zucca, pesce alla griglia, carni bianche, paella, formaggi freschi o di media stagionatura.

Abbinamento per concordanza

Un Fiano di medio corpo, profumato e intenso, che va abbinato per analogia con piatti di altrettanto carattere e intensità aromatica, non troppo strutturati.

Abbinamento per contrasto

La bella nota sapida di questo Fiano affinato in anfora può essere abbinata con soddisfazione per contrasto, giocando con una leggera tendenza dolce del piatto.

Si abbina bene a

Risotto alla zucca, pesce alla griglia, carni bianche, paella, formaggi freschi o di media stagionatura.

Anguilla alla brace

Un piatto delizioso, ricco di profumi e sapori, con una bella tendenza grassa. Una vera delizia, con straordinaria persistenza aromatica

Paella

Una delle ricette più spettacolari della cucina spagnola: un piatto unico a base di riso, zafferano, verdure, carne e/o frutti di mare (cozze, calamari, gamberi, scampi...). Gustoso, profumato e relativamente semplice da preparare.

Fiano Costacielo Colli Di Salerno Anfora | Lunarossavini, ti è piaciuto?

Raccontacelo cliccando qui

Fiano Costacielo Colli Di Salerno Anfora | Lunarossavini, ti è piaciuto?

Raccontacelo cliccando qui