Brut Blanc de Noir Premier Cru | Larnaudie Hirault

Prezzo scontato€55,00


DENOMINAZIONE: Champagne AOC
TIPOLOGIA: spumante
UVAGGIO:
Pinot Noir 
PROVENIENZA:
Francia, Champagne
EVOLUZIONE:
3-4 anni
TEMPERATURA DI SERVIZIO:
6-8° C
BICCHIERE CONSIGLIATO:
calice medio da spumante
VOLUME IN ALCOL:
12%
FORMATO: 75 cl


IL VINO

SPECIFICHE TECNICHE

FRESCHEZZA: ◼︎◼︎◼︎◼︎◻︎
CORPO:
◼︎◼︎◼︎◼︎◻︎
SAPIDITÀ:
◼︎◼︎◼︎◼︎◻︎
MORBIDEZZA:
◼︎◼︎◼︎◼︎◻︎

LE NOTE DEI NOSTRI SOMMELIER

👁 Di colore oro intenso;

👃🏻 al naso esprime note fruttate mature come albicocca e pesca, ma emergono anche sentori più complessi di fiori e spezie;

👄 in bocca si presenta ricco, fresco e strutturato, con bei ritorni fruttati. Persistente il finale.


ABBINAMENTO CONSIGLIATO

Uno Champagne di grande classe e ottima struttura, che richiede abbinamenti altrettanto di intensi e raffinati. Ideale come aperitivo o in accompagnamento a piatti a base di pesce, in preparazioni anche importanti, formaggi o carni bianche. Anche se un calice va assolutamente gustato da solo.


AFFINAMENTO

Pinot Noir in purezza, da agricoltura biologica, vendemmiato a mano a mano la seconda metà di settembre, , pressatura soffice. Fermentazione in acciaio inox a temperatura controllata con lieviti naturali. Fermentazione alcolica e seconda fermentazione in bottiglia, affinamento sui suoi lieviti per 3 anni. Dosaggio di 6 grammi per litro.

 

LO AMERAI PER...

la struttura.


TERRITORIO DI PROVENIENZA

TERROIR

Siamo in Champagne: un vino e un territorio, una storia e un mito globale. E centinaia di milioni di bottiglie prodotte ogni anno. I vigneti della Champagne si trovano a 49,5° di latitudine nord, una condizione estrema per la viticoltura. Il clima è oceanico con influenze continentali e la temperatura media annua è di poco superiore a 10° C, mentre tra luglio e gennaio sale a 16° C. L’insolazione è concentrata tra luglio e agosto, i mesi più importanti per la lenta maturazione delle uve, il che porta nel vino una vivace acidità, regalando profumi intensi, fragranti e fruttati. Le piogge sono moderate e ben distribuite nei diversi mesi. Il terreno è generalmente argilloso e sabbioso, su un sottosuolo ricco di gesso: questo è un elemento determinante per la coltivazione della vite, perché si comporta come un perfetto regolatore termico e idrico e non permette il formarsi di eccessi di umidità.
Si tratta della craie, famoso gesso dello Champagne: una roccia friabile e farinosa, composta da microrganismi fossili marini, risalente al Cretaceo Superiore (cioè quasi 100 milioni di anni fa). I grappoli sono trattati con cura e competenza, con raccolta manuale e successiva pressatura soffice. La resa della pressatura è regolamentata: da 4000 kg di uve si possono ottenere al massimo 2550 litri di succo. Questo, dopo una prima chiarificazione, è avviato alla fermentazione (separata in base ai diversi vitigni), che si attiva tra novembre e gennaio. In base alle scelte della maison, il vino può essere poi sottoposto alla fermentazione malolattica, cui segue l’assemblaggio di diversi vini-base per creare la cuvée, una perfetta fusione dei caratteri di uve, territori e annate diverse. I vitigni coltivati sono: chardonnay, pinot nero, pinot meunier e arbane.


CANTINA

A Trois-Puits, un villaggio classificato come Premier Cru nella regione della Montagne de Reims, Clarisse e Michael Larnaudie, Recoltants Manipulants, conducono con passione e determinazione la loro piccola Maison. Adottano pratiche di coltivazione e vinificazione rispettose dell'ambiente, lavorando in biologico, e non è un caso che questa Maison abbia ottenuto la prestigiosa certificazione di “High Environmental Value e Sustainable Viticulture in Champagne”.

Il tutto il neanche 7 ettari vitati.

Clarisse e Michael hanno enorme attenzione per il dettaglio e descrivono il loro approccio con queste parole: "Limitando il nostro impatto sul pianeta, promuoviamo l'autenticità del nostro terroir e creiamo Champagne fedeli alle nostre convinzioni."


Customer Reviews

Be the first to write a review
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)