Blanquette de Limoux Brut | Herpe

Prezzo scontato€20,00

Bollicina
Languedoc-Roussillon (IT)
Blanquette de Limoux AOC
Mauzac 90%, Chenin 10%
Degustalo entro 2 anni
12% vol

Scarica la scheda tecnica

Produzione e affinamento

Blanquette de Limoux Brut di Paul Herpe nasce sulle colline di Languedoc, ai piedi dei Pirenei, in Francia.

Prodotto con uve a bacca bianca mauzac e chenin, dopo i processi classici di vinificazione, la presa di spuma avviene per rifermentazione in bottiglia, secondo Metodo Classico, con affinamento sui propri lieviti.

Analisi organolettica

Esame visivo

Di un bel giallo paglierino con perlage fine e persistente.

Esame olfattivo

Al naso si apre con delicati profumi di frutta e fiori gialli.

Esame gustativo

Al palato risulta fresco, dotato di grande eleganza e di una morbidezza unica.

Indice contenuti

Dal vigneto alla tavola: scopri il nostro vino

Pronti per un viaggio alla scoperta del Blanquette de Limoux Brut | Herpe? Ora ti porteremo ad approfondire ogni aspetto di questo vino eccezionale attraverso tre sezioni chiave:

Cantina

Vieni a conoscere la storia e i valori della cantina che con passione coltiva e trasforma le uve in vino

Territorio

Immergiti nella terra che dà vita a queste uve uniche, scoprendo il clima e il terroir che influenzano il suo carattere

Abbinamenti

Ottieni consigli esperti sugli abbinamenti perfetti che esalteranno sia il vino sia il tuo pasto

La cantina

Paese: Francia

Regione: Languedoc-Roussillon

Ettari vitati: 30

Herpe

A Narbonne, nella regione Languedoc-Roussillon, tra il Rodano e i Pirenei, sorge la Maison Paul Herpe et Fils.
Fondata nel lontano 1919, si tratta di una tra le più importanti e antiche cantine del Sud della Francia, territorio tra i più rinomati ed estesi per quanto riguarda la produzione vinicola e il relax.

La Languedoc-Roussillon deve la sua fama alla sua caratteristica e piacevole atmosfera mediterranea, ai suoi variegati paesaggi, racchiusi tra mare e montagna, a pochi passi dalla Spagna.

Herpe

La diversità di territori e climi, permette ai suoli di sviluppare caratteristiche uniche e particolarmente favorevoli all'allevamento della vite, per la produzione di vini di qualità.
In queste zone sono presenti bianchi, rossi, rosati e i famosi Vin Doux Naturel, vini dolci naturali come l'AOC Banyuls.
In 90 anni di attività vitivinicola, basata sull'amore per il territorio e il rispetto della tradizione, la cantina Paul Herpe et Fils vanta l'esperienza di ben 3 generazioni, tutte in favore della ricerca della qualità e dell'espressione territoriale. La Maison da sempre integra la pratica tradizionale con sperimentazioni e metodi moderni che l'hanno portata in questi anni a produrre vini eccellenti, apprezzati in tutto il mondo.

L'azienda produce differenti tipologie di vini, provenienti dai due vigneti di proprietà, Château Couderc e Le Clos des Oliviers, offrendo prodotti rappresentativi come l'AOC Minervois, Fitou e Corbières, Blanquette de Limoux e l'AOC Banyuls.

Regione e territorio

Dai vini bianchi fino ai rossi, dalla quantità del passato alla qualità del presente e del futuro

Languedoc-Roussillon

Dai vini bianchi fino ai rossi, dalla quantità del passato alla qualità del presente e del futuro

Languedoc-Roussillon

Dai vini bianchi fino ai rossi, dalla quantità del passato alla qualità del presente e del futuro

Languedoc-Roussillon

La regione Languedoc-Roussillon si trova a sud della Francia e si affaccia sul Mediterraneo: è una delle regioni più estese e produttive di tutta la Francia (oltre un terzo di tutto il vino nazionale), con una produzione che negli ultimi anni sta sempre più puntando sulla qualità.

La regione vinicola, sede di diverse AOC (Appellation d’Origine Contrôlée) è suddivisa in due zone distinte: la Languedoc, più a est, prevalentemente pianeggiante e il Roussillon, più a sud vicino ai Pirenei.

Il clima è mediterraneo e caldo, sulla costa sud della Francia infatti troviamo uno dei microclimi più favorevoli per la coltivazione della vite, anche se non mancano alcune zone piuttosto fresche, come le colline del Minervois e del Limoux, dove le temperature sono più basse grazie all’altitudine leggermente superiore.

I terreni sono maggiormente calcarei, scistosi e sassosi, che formano le caratteristiche garrigues, un paesaggio roccioso intervallato da una rigogliosa macchia mediterranea.
In questi terreni syrah e carignan crescono bene e danno vini ricchi di struttura, tannini e sapidità.
Nelle pianure invece i terreni sono alluvionali e fertili e si coltivano principalmente grenache, cinsault e muscat, ottenendo vini più ricchi di alcol.

La maggioranza del vino prodotto nella regione appartiene alla categoria Vins de Pays, ma si contano numerose sottozone enologiche, ognuna delle quali produce vini con caratteristiche uniche.
Fra queste, le più produttive sono Corbières e Coteaux du Languedoc, dove si vinificano principalmente in rosso uve rosse autoctone e internazionali.
Interessante è anche la zona di Limoux, dove si producono ottime bollicine: il crèmant e il blanquette de Limoux con metodo classico) ma anche un ottimo l'ancestrale prodotto con méthode rurale.

I vini più caratteristici della regione sono i vins doux naturels, prodotti con la fortificazione del mosto tramite aggiunta di alcool (un processo detto mutage).

Pays d'Oc

La vigna è onnipresente in Occitania, dal Rodano ai Pirenei, e il vigneto della denominazione geografica Pays d’Oc è cresciuto con l’obiettivo di un’alleanza perfetta tra i vitigni e il territorio. Attraversare le zone enologiche rientrano in questa denominazione porta alla scoperta di monumenti storici importanti come il Pont du Gard, il Canal du Midi, la Cité di Carcassonne e un florilegio di abbazie dentro alla moltitudine di villaggi dell’anno Mille detti circulades perchè cresciuti con un agglomerato circolare attorno a una chiesa o un castello.

In questo paesaggio modellato dalla vite fin dalla notte dei tempi si trovano quattro dipartimenti vitivinicoli:

- Gard
- Hérault
- Aude
- Pirenei-Orientali

Qui vitigni e territorio si sposano in un'armonia perfetta.

Abbinamenti e piatti consigliati

Abbinamento per concordanza

Questo Crémant è un vino elegante, che va abbinato altrettanto raffinati.
Grazie al suo corpo medio può essere accompagnato con soddisfazione per analogia con piatti non troppo strutturati.

Abbinamento per contrasto

Con la sua freschezza e l’effervescenza ama pietanze dotate di una certa morbidezza e untuosità, per esempio creata da un condimento ricco ma non troppo carico.

Si abbina bene a

Antipasti di pesce, primi piatti di mare e di verdure, pesci in preparazioni delicate, salumi, piatti vegetariani.

Abbinamento per concordanza

Questo Crémant è un vino elegante, che va abbinato altrettanto raffinati.
Grazie al suo corpo medio può essere accompagnato con soddisfazione per analogia con piatti non troppo strutturati.

Abbinamento per contrasto

Con la sua freschezza e l’effervescenza ama pietanze dotate di una certa morbidezza e untuosità, per esempio creata da un condimento ricco ma non troppo carico.

Si abbina bene a

Antipasti di pesce, primi piatti di mare e di verdure, pesci in preparazioni delicate, salumi, piatti vegetariani.

Trota al forno

La trota al forno è un secondo piatto semplice e gustoso, che si può arricchire con pomodorini, olive, capperi, erbe aromatiche e accompagnare a verdure di stagione che esaltano il sapore delicato e i bei profumi del pesce.

Risotto ai frutti di mare

Cozze, vongole, calamaretti, gamberi... Un piatto classico, perfetto per le grandi occasioni e in tutte le stagioni, relativamente semplice da preparare, delicato, di media struttura ed elegantissimo.

Blanquette de Limoux Brut | Herpe, ti è piaciuto?

Raccontacelo cliccando qui

Blanquette de Limoux Brut | Herpe, ti è piaciuto?

Raccontacelo cliccando qui